Inizia il Girone di Ritorno !!

1557587392-0-trapani-calcio-tanti-dubbi-progetto-dovra-assicurare-futuro-societa

 Siamo ormai vicinissimi all’inizio del girone di ritorno, erta montagna da scalare per il nostro Trapani….

Viviamo in queste ore il turbinio del CalcioMercato, e da più parti, sia da amici Trapanesi in città ma anche da parte di Soci del nostro Club, mi giungono voci di perplessità sulla campagna acquisti-cessioni della Società.

Nello specifico vengono posti dubbi sulla sostenibilità degli sforzi fatti per assicurarsi dei nuovi giocatori, soprattutto in relazione al loro numero.  Sappiamo peraltro che la attività del TrapaniCalcio è “attenzionata”….

Personalmente, pur ben conscio della difficile situazione economica del nostro Club, non mi sento di concordare con questi Amici.

Per esempio l’Empoli – di ben altro livello sportivo ed economico-societario…..- comunque scontenta dei risultati sportivi ha rivoluzionato la squadra comprando – ad oggi – sei nuovi giocatori….Se ci fosse stato immobilismo condizionato da una precaria situazione finanziaria cosa avremmo detto ? Certamente non avremmo applaudito ad un mercato assente od asfittico,  ( vedi Livorno )   avremmo detto “ svegliatevi, fate qualcosa, stiamo retrocedendo !”

Questo per quanto riguarda l’aspetto amministrativo-economico: certo stiamo rischiando grosso, anzi grossissimo: una retrocessione farebbe quasi certamente saltare il banco e forse ci ritroveremo a fare compagnia al Siracusa…….

Il nostro “ dovere “ di tifosi, a mio avviso è quello di sorvegliare, criticare, contestare di fronte a scelte a nostro avviso sbagliate: io per primo avevo da tempo criticato la società per delle scelte a mio avviso sbagliate ( allenatore e DS esordienti con una società forzatamente arrivata tardi sul mercato, tardivo cambio dell’allenatore….), ma non mi sento di criticare una società che fa autocritica dei propri errori cambia DS e tecnico chiamando gente di esperienza, stravolge una squadra che – volenti o nolenti – è penultima in classifica in una serie B molto competitiva.

D’altronde quale sarebbe stata la alternativa ?

Peraltro, proprio oggi ( e quindi dopo aver scritto già parte di queste note sul nostro Gruppo What’s App) leggo una dichiarazione del patron Petroni che testualmente ammette gli errori fatti: “Sappiamo che è stata commessa una sottovalutazione della B in luglio ed agosto quando abbiamo composto squadra e staff tecnico, poi abbiamo cercato nei limiti del possibile di recuperare questo gap….”

Adesso – di necessità – bisogna fare qualcosa per raddrizzare la baracca !!

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico-sportivo credo che l‘arrivo della maggiorparte dei calciatori acquisiti sia stato concordato con l’Allenatore (certamente quello di Coulibaly e Dalmonte….), vecchio lupo della serie B, di cui ci dobbiamo fidare…Ovviamente ci saranno contestualmente delle uscite, inevitabilmente per lo più di giocatori richiesti: Corapi (purtroppo) ci ha lasciato, pare che il Catanzaro cerchi anche Evacuo: E’ ormai nota la assidua corte che Vincenzo italiano fa da tempo a Taugordeau, lo stesso Italiano si è già preso NZola; Cauz è tornato a Parma, Tulli fa gola nella serie inferiore…

Dissentirei fortemente dalla cessione di Pettinari (fortemente e reiteratamente richiesto dal Pescara…), che ha trovato una nuova dimensione da quando la squadra in attacco non è appoggiata solo sulle sue spalle: potrebbe terminare il campionato in doppia cifra e se arrivassero degli altri goal da parte degli altri attaccanti…….

Ma sappiamo bene che nessuno è incedibile e di fronte alla classica “proposta indecente” qualsiasi dirigente cede…Ultimissime.. anche il Crotone si fa sotto per la punta, temo proprio che lo vedremo partire: questo a mio avviso sarebbe un grave errore.

Siamo quindi di fronte ad una incognita totale: praticamente affrontiamo un campionato da zero, con un nuovo Allenatore, una squadra che vede (per ora…) tante uscite e moltissimi nuovi acquisti: Biabiany, Grillo e Strandberg arrivati relativamente da poco (ah se Biabia si svegliasse e desse quello che è in grado di fare….!!!), Buongiorno, Coulibaly, Dalmonte hanno fatto forse un paio di allenamenti, Moussa Saw è appena arrivato in Città..

E le ultimissime voci ?

Parlano di un terzino israeliano, Ben David, ’97, del difensore del Lecce Davide Riccardi, centrale classe ’96, di Ivan Rossi, centrocampista classe ’93, ex River e Colo Colo, del difensore del Benevento Gyamfi.  Quindi molta attenzione alla difesa (anche se certamente non arriveranno altri tre difensori..)

Intanto sono  21 i calciatori granata convocati da mister Fabrizio Castori per Trapani-Ascoli, che speriamo ci portino a “vendicare” sportivamente parlando sia la immeritata sconfitta subita sul campo che gli innumerevoli insulti che abbiamo subito dagli “ospitali” tifosi e giornalisti Marchigiani della Tribuna del “Del Duca”

PORTIERI 1.Dini; 12.Carnesecchi; 22.Stancampiano

DIFENSORI 4.Pagliarulo; 6.Scognamillo; 16.Minelli; 18.Buongiorno; 20.Candela; 37.Grillo; 38.Strandberg

CENTROCAMPISTI 5.Taugourdeau; 8.Aloi; 10.Coulibaly; 17.Luperini; 28.Colpani; 33.Moscati

ATTACCANTI 9.Evacuo; 14.Biabiany; 21.Scaglia; 32.Pettinari; 34.Dalmonte

Quindi tutti pronti per Trapani – Ascoli, tutti a tifare fortissimo Trapani ed un appuntamento sul nostro sito per i commenti all’incontro….

FORZA TRAPANIIIIIIII

 

 

6 pensieri su “Inizia il Girone di Ritorno !!

  1. Caro Giovanni, hai espresso una disamina completa e attenta ed hai perfettamente ragione ! Diciamo che un po’ nel carattere del trapanese e un po’ sfiduciati dal passato ( remoto e prossimo ) in molti hanno storto il naso sul fronte dei nuovi acquisti ma null’altro poteva e doveva fare la società dopo un inizio di stagione a dir poco scellerato .
    Al di là di quelli che possono essere i buoni auspici, la serie B è un qualcosa di prezioso per Trapani . Una vittoria in Champions varrebbe più o meno lo stesso ! Se l’augurio di tutti noi è quello di salvarci e continuare a vivere le emozioni delle trasferte al nord, rimango ancora scettico o perplesso sul futuro societario soprattutto dopo che ci si è rivolti all’imprenditoria trapanese che non mi pare abbia mai brillato negli ultimi anni . I fatti accaduti a Pisa con la stessa ( quasi ) compagine sociale inducono a giustificati timori e proprio per questo la permanenza in B potrebbe essere il paracadute per evitare di vedere il Trapani far la fine di altre squadre siciliane che oggi navigano nelle serie inferiori. Ma alle paure dobbiamo lasciare il passo al tifo sano e alle speranze ed è per questo che dobbiamo esser vicini oggi più che mai al nostro vessillo granata. Cominciamo da subito e per noi dal 26 a Venezia nel ” nostro ” Veneto, per continuare a sperare ! Forza Trapani !

    1. Caro Beppino, rispondo oggi alle tue note: come non condividerle in pieno ?
      L’imprenditoria Trapanese, certamente non ha brillato per presenza e per vicinanza al Trapani Calcio: per risorgere abbiamo dovuto attendere un imprenditore che veniva da fuori e che ci ha portato fino alla Serie B, consegnando alla Città un patrimonio di esperienza e consapevolezza che dovremo lottare per non disperdere…
      Certamente i precedenti che il team societario ha vissuto ( e fatto vivere…) in altri lidi, non possono lasciarci tranquilli !! L’appello al territorio non è rasserenante….
      Ma – come dici giustamente – non lasciamoci abbattere…”Carpe Diem” !!! Archiviamo la bella vittoria sui bianconeri (…!!) e prepariamoci per il Venezia… Dai che ce la facciamo !! Forza Trapani !!

  2. Amici carissimi, voglio iniziare questo mio intervento augurandoci un finale di campionato combattivo e aggressivo per poter arrivare alla sospirata salvezza, anche all’ultima giornata. Questa Società errori ne ha fatti tanti, l’unica scusante, i grossi problemi relativi alla nuova gestione e all’iscrizione al campionato avvenuta all’ultimo giorno. Un errore gravissimo aver ingaggiato un allenatore senza esperienza per un campionato di serie B, una squadra appena promossa doveva avere un tecnico con più conoscenza delle dinamiche di un campionato cadetto, ancora un errore l’allontanamento del DS Rubino che grazie alla sua competenza e ai rapporti con il nostro amico Faggiano avrebbe messo in campo una squadra competitiva per riuscire a mantenere la categoria.
    A mettà girone di andata i problemi erano già molto evidenti in tutti i settori, ma si è continuato a tirare a campare con la speranza di un miracolo, questo miracolo non è avvenuto infatti i risultati ci posizionano al penultimo posto della classifica, adesso è arrivato Castori, allenatore di esperienza, sono arrivati giocatori nuovi, speriamo che con grinta e determinazione riescano a mantenere la categoria e a farci divertire come eravamo abituati. Oggi per il Trapani inizia un nuovo campionato, però con un girone in meneo rispetto alle altre squadre, comunque vada noi saremo sempre pronti a seguire il nostro Trapani.
    Forza TRAPANI sempre.

  3. Giovanni concordo pienamente su quello che hai scritto e che fotografa pienamente l’attuale situazione del Trapani calcio sia a livello calcistico(la partenza di Vincenzo Italiano e del DS Rubino artefici principali della promozione in B) che a livello societario( con la sciagurata cessione della società da Morace alla FM service). Tutte le attuali problematiche sono figlie degli errori, ai vari livelli, fatti nell’estate scorsa. Ma adesso pensiamo all’attualià, domani comincia la corsa verso la permanenza in B con una fortissima convizinzione da parte di tutti gli attori principali. Noi tifosi , vigileremo sempre. Nell’augurare una buona serata, FORZA TRAPANI. Ancora bravo Dottr. Giovanni

  4. Bravo GIOVANNI !!!! per me quello che hai scritto corrisponde ad una dura e odierna realta’ che abbiamo e stiamo vivendo attualmente.Speriamo che con i nuovi arrivi a partire da domani con una bella vittoria nei confronti dell’ASCOLI, si comincia a respirare un aria di salvezza….Comunque speriamo di muovere questa scialba e insignificante classifica….Coraggio grande TRAPANI CHE TUTTI INSIEME CE LA FAREMO….

Lascia un Commento