DS o non DS ? Questo è il problema !!!

Schermata 2020-01-23 alle 18.01.15

Come se non fossero stati abbastanza agitati i marosi che il TrapaniCalcio ha attraversato per approdare  in serie B (è inutile ricordare l’infausto periodo “De Simone”, il “pomeriggio delle timpulate”, la iscrizione sul filo di lana….) il vascello granata arranca ancora nella tempesta. Ripercorriamone – per onore di chiarezze -  le varie tappe:

Ad Ottobre viene esonerato Rubino: a mio avviso un buon lavoro fatto in C (anche grazie ad un Vincenzo Italiano inspirato ed efficace…), ma non altrettanto valido l’apporto in serie B, squadra tecnicamente molto povera, scelto un allenatore esordiente che aveva solo allenato i ragazzi….. Arriva dunque Nember al suo posto, che inizia a mettere sotto occhio l’operato di Baldini. La squadra va male, con alti e bassi notevoli e dopo la sconfitta di Udine I’ormai ex Presidente Heller, -  che ai primi di Novembre  sembrava saldamento alla barra del timone granata – promette tre svincolati subito ed un mercato di  riparazione adeguato a Gennaio. Le promesse vengono mantenute, Nember pare lavorare bene, la società appare solida, chi traballa piuttosto è la squadra e (finalmente aggiungo io !!) a Dicembre Baldini viene esonerato, e due giorni dopo arriva Castori…. Finalmente !! Tutto bene allora ? No affatto, perché scoppia la “grana Heller”: questi va in rotta di collisione con la Proprietà e viene estromesso malamente ad inizio anno….Faticosamente Castori inizia a far “quadrare i conti”, la squadra viene raddrizzata, arrivano i primi acquisti di Gennaio (chiaramente su sua precisa indicazione…), si comincia a macinare grinta e punti e…. scoppia il caso Nember !! Il Trapani è senza pace: dall’inizio del campionato abbiamo cambiato 2 DS, un allenatore, un presidente…..della formazione che ha esordito ad Ascoli, adesso giocano in 4… gli altri estromessi od in panchina….(venduti ad ora Cauz, Tulli, Golfo, Nzola, Corapi…)

Certamente bisogna essere preoccupati (Tartarus Docet….): la stabilità societaria è da sempre la pietra angolare su cui si costruiscono buoni risultati sportivi, e questa chiaramente è venuta meno ! Peraltro la nostra proprietà non ha un passato certamente virginale in fatto di liti e problemi societari. Quindi ve ne è ben d’onde per alimentare ansie che si vanno a sovrapporre ad una classifica difficilissima

MA…….

Vi invito ad essere ottimisti (Ferlitiani….), il perché è presto detto:

  • Gli ultimi 3 acquisti fatti (Buongiorno Coulibaly e Dalmonte), tutti ben noti all’allenatore mi sono parsi giocatori veri e non figurine (Coulibaly vi stupirà fortemente, mi pare Diawara)
  • Castori è impermeabile alle procelle societarie: ha assorbito il cambio di Presidenza e i sicuri problemi legati all’addio di Nember ( su cui non sapremo mai la verità….) senza battere ciglio e guidando il Trapani alla bella vittoria contro ‘Ascoli
  • Gli altri 3 acquisti di sui si vocifera (Odjer, Kupisz, Gyamfi), sono ben noti all’allenatore che li ha avuti alle sue dipendenze: la ritengo una cosa molto positiva.

In sintesi quindi a mio avviso non arriverà nessun nuovo DS di spessore (gli ultimi acquisti/cessioni saranno dettati da Castori….), per la gestione della squadra si cercherà una soluzione interna: si attenderà poi la nuova stagione, con la definizione della serie di militanza per fare gli adeguati passi (sempre che non succeda una catastrofe….). Certo è giusto essere preoccupati: la Società non è solida ed il passato è una nuvola nera che incombe, ma ho grande fiducia nel nostro Mister: Marchigiano vero, uomo di lungo corso, vecchio lupo della serie B, uomo che ha dimostrato di saper infondere una carica importante anche ai ragazzi che con Baldini si scioglievano come neve al sole….

Venezia sarà chiaramente un punto di cruciale importanza: se la squadra, nonostante i marosi alle stelle, saprà dare continuità agonistica e comportamentale alla partita di Ascoli, allora forse continuare a credere nella salvezza non sarà utopico…

Forza Trapani !!!

4 pensieri su “DS o non DS ? Questo è il problema !!!

  1. Beppino mio, cosa dire ? Hai detto tu benissimo: la realtà è immutabile ed è sotto gli occhi di tutti: certo potremo essere tutti tendenzialmente più pessimisti (Tartariani) o più ottimisti (Ferlitiani), ma la realtà è quella.
    Concordo pienamente con le tue parole sul tecnico ( sarà piacevole discuterne tutti e tre con un nostro comune amico che difendeva Baldini …..!!!!) .
    Certamente le “ forze nuove” entrate in Società non hanno uno spessore economico che ci possa aiutare…
    Io – che sono tendenzialmente un Ferlitiano – faró lo struzzo… baderó all’aspetto tecnico e cercherò di divertirmi guardando il campo ( speriamo che i risultati lo
    consentano…….) tifando forte TRAPANICALCIO e discutendo amabilmente con i miei amici !!!

  2. Giusto Giovanni, bisogna essere ottimisti, i problemi della Società sono tanti e sicuramente di non facile risoluzione, non ci resta che essere fiduciosi nell’allenatore e in questi ragazzi perchè sono loro che scendono in campo e per novanta minuti ci fanno gioire/incazzare e non pensare ai problemi societari. Speriamo che con i nuovi innesti aumenti sempre più la grinta e l’efficacia nell’assolvere le tattiche di Castori.
    Domenica Venezia sarà un banco di prova per poter valutare le nostre speranze di mantenere la categoria, ma sarà anche una giornata che ci vedrà ancora e sempre più uniti a tifare per il nostro Trapani.

  3. Grazie per l’apprezzamento Carissimo…devo dire che le tue considerazioni sono logiche e condivisibili: purtroppo io non ho elementi per giudicare questo elemento che giustamente evoca perplessità… mi astengo dalle ipotesi, quindi….
    Sparire il Trapani ? Una catastrofe per la Città. Purtroppo il mondo del Calcio è pieno di avventurieri, alcuni lo sono di meno, altri di più, anche ai massimi livelli (vogliamo parlare di Cragnotti e Tanzi ?)…. Quindi come suggerite giustamente Tu ed il nostro Presidente Emerito Beps, godiamoci questa Domenica in (ottima ) compagnia e parliamo di pallone”giocato”….E noi saremo a Venezia !!!

  4. U dutturi e sempre preciso nelle sue valutazioni. Concordo completamente con quello che ha scritto. Aggiungo una cosa ma tutti questi nuovi innesti con il trambusto societario e la poca credibilità, vengono a Trapani firmano alla cieca? Rimango dubbioso a 360°. Meno male che si avvicina la partita in laguna e pertanto penseremo almeno una domenica al calcio giocato. Infine la mia preoccupazione (spero che non si avveti) e quella di veder sparire il Trapani calcio ripeto spero che ciò non avvenga.

Lascia un Commento